Giulia De Lellis rompe il silenzio e dice la sua sul fenomeno mediatico che l’ha travolta

lunedì, 23/04/2018 21:40 da talpa 8 commenti »

Come volevasi dimostrare, il fatto che migliaia di persone non abbiano rispettato la semplice richiesta che Giulia De Lellis ha fatto, di mantenere il silenzio su questa storia dolorosa, ha ottenuto come risultato solo quello di aumentare la sofferenza di una ragazza che sta passando un periodo terribile.

Ha dovuto dirlo lei, Giulia, che non le fa piacere leggere tutte le accuse e tutti gli aneddoti scandalosi che riguarderebbero (uso il condizionale ancora una volta perché mi sembra corretto che entrambi facciamo chiarezza sulla questione) la vita di Andrea Damante.

Come se non fosse intuibile il fatto che, ogni frase ingiuriosa in cui si fosse imbattuta, le avrebbe causato una sofferenza lancinante. Però no, a volte è sempre necessario dover puntualizzare l’ovvio. E quindi Giulia si è trovata costretta a dire in parte la sua, non sulla fine della sua storia con Andrea, ma sul modo assurdo in cui tutto questo è stato affrontato dal web. E sono d’accordo con lei quando dice che essere un personaggio pubblico non equivale ad essere invincibile. A volte anche i più forti hanno bisogno di crollare, ma devono decidere loro come e quando. Detto questo, ci tengo solo a dire che sono fiera di aver sostenuto questa ragazza, al di là della sua storia con Damante, e sono contenta di aver visto in lei un uragano di vita e di emozioni.

E poi, come ultima cosa, che sia stata colpa di Andrea o colpa di Giulia, vi posso dire che faccio fatica a dirvi la mia perché la cosa mi ha sconvolto a tal punto da rendermi difficile riuscire a fare un’analisi accurata della questione. So solo che se sono qui, in questo blog è stato anche per merito di questi due che il 20 maggio si sono scelti, per cui potete immaginare tranquillamente quello che mi ha potuto suscitare la loro rottura. Intanto, ecco le parole di Giulia: 

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici...

Leggi anche...


Per poter commentare questo post hai bisogno di un account.

     

oppure Registrati subito

  1. esperia il 26/04/2018 19:13

    Emma! (clap) La penso (da sempre) in antitesi, ma apprezzo chi non “rinnega” (anche nel trash)….non come tante/i revisionisti/e dell’ultim’ora!
    Umanamente auguro il meglio ad entrambi, ma direi che nel loro caso il miracolo e’ durato pure troppo hihi

  2. emma1 il 26/04/2018 16:24

    una coppia tra le più amate (L) e allo stesso tempo criticate .spero per loro che trovino serenità ,mi dispiace se la loro storia sia finita.vediamo se riescono a superare queste difficoltà io tifo per loro per le emozioni trasmesse durante il trono (L)

  3. esperia il 24/04/2018 12:54

    Cassandro hihi Noi stiamo con le persone normali!!!! La Frenna che s’era anche lasciata prendere dai modi di fare di Damante ma poi ha mostrato una lucidità assolutamente sana. La Juliette che, meno matura e un po’ più viziatella, ma tosta e coriacea ha combattuto con eleganza e senza “svendersi” per gli addominali più disegnati della Romagna del nord. E anche quel poveretto di Raniolo, che ha voluto conoscere il carattere di una che non gli faceva sangue fisicamente. Ha tentato di aprirsi e creare una complicità empatica e quando ha visto una forte incompatibilità ha onestamente detto no!!!
    Tifosa sempre (anche se deriva da un quadro patologico sanitario hihi hihi ) e mai fanatica!!!!
    Quelle insultano le persone minimamente normali, salvo diventare revisioniste all’occorrenza!
    Il tempo e’ SEMPRE un galantuomo hm

  4. cassandro il 24/04/2018 09:59

    già il termine fan non è positivo…indica uno stato non equilibrato…non critico verso il personaggio ma partigiano nel senso negativo del termine partigiano.
    ed è diverso dal termine tifoso…derivato da uno stato patologico sanitario.
    il tifoso ama la sua squadra e spesso non sa il perchè…come si ama il proprio partner…ma non è acritico…soffre quando il suo “amore” sbaglia.
    il fan idolatra il suo beniamino…lo pone a dio in terra e lo ritiene privo della possibilità di essere meno che perfetto…vorrebbe essere lui…e guai a chi osa metterne in dubbio un qualcosa. è il suo mondo…il suo io…e bisogna distruggere qualunque persona faccia il minimo di ombra o di critica…ma ritengo si entri nell psichiatrico…e non sono ferrato in materia.
    ne discende comunque a vista che le cose non possono che degenerare per la premessa…a volte per chi ne è affetto…spesso per chi gli sta intorno…
    quindi tutto prevedibile…sin da quando non si è riusciti a fare in tranquillità nemmeno lo scrivere cose diverse dalla narrazione tetragona a qualsiasi ipotesi la coppia non fosse quella eletta dal signore nell’amore e nella perfezione.
    per il resto…c’è mastercard…o noia…dipende dai gusti…
    cordialità

  5. marygrace il 23/04/2018 22:44

    Concordo con te Esperia … la situazione è sfuggita di mano, non si tratta più di essere fan, ma si tratta di puro fanatismo…
    È grave non imparare a scindere la realtà dallo spettacolo.. molte di queste persone hanno perso di vista la vita reale immedesimandosi in quella di Giulia e Andrea… roba da matti..
    Si è fan fino a un certo punto, ma il troppo stroppia.

  6. marygrace il 23/04/2018 22:38

    ‘Non basta quello che mi è stato fatto da chi pensavo mi amasse’ conferma le vocicose che giravano..bha… schifo…

  7. esperia il 23/04/2018 22:26

    On

  8. esperia il 23/04/2018 22:26

    La prima reazione che ho avuto, alla notizia, e’ stata che mi dispiace tanto per Giulia. Nonostante quello che pensassi di lei e come vedessi la relazione. Ha prevalso la pietas. Ma poi ho visto che nonostante il dolore ha continuato a postare ig di sponsorizzazione col sorriso a 40mila denti. Show must go in. E mi sono raffreddata…
    Godo invece per le sue bimbe fanatiche….leggendo a caso nel suo ig, una ha scritto che non ci sta con la testa per seguire il trono di Nilufar perché pensa solo alla rottura di Giulia e Andrea
    Come ha scritto Andrea Frenna in difesa della sorella, le categorie temporali sono state stravolte per certe BM. Non più a.c e d.c (avanti e dopo Cristo), ma anno zero che parte dalla relazione fra i due.
    Direi che le BM devono ringraziare che cotanta tragedia si risolva in una banalissima rottura (e non escluderei il ricongiungimento) fra due ventenni miracolati….

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici...

Rispondi anche tu a questo commento.