Ginevra Pisani, si racconta al magazine di Uomini e Donne, dopo la rottura con Claudio D’Angelo

sabato, 13/04/2019 12:00 da Ludo92 Commenti disabilitati su Ginevra Pisani, si racconta al magazine di Uomini e Donne, dopo la rottura con Claudio D’Angelo

In questo articolo di oggi la protagonista principale è Ginevra Pisani, ex corteggiatrice di Uomini e Donne ed ex fidanzata di Claudio D’Angelo.

Da ormai qualche mese, Ginevra ha deciso di chiudere definitivamente la loro storia d’amore, visto che ci sono state molte mancanze da parte di Claudio.

Ad oggi, lei è tornata nella sua amata Napoli ed ha ripreso in mano la vita quotidiana dedicandosi al lavoro e allo studio della recitazione.

Intanto si racconta al magazine di Uomini e Donne. Ecco le sue parole : 

“…Ricordo la mia totale genuinità e incoscienza: avevo un unico obiettivo, trovare l’amore. Era il mio sogno, speravo di trovare una persona con cui vivere la mia prima storia. Avevo solo diciotto anni, ma era una cosa che desideravo da tempo. Ricordo il turbinio di emozioni, le notti in albergo da sola a fantasticare, ed é bello poter rivedere e rivivere quei momenti attraverso Witty. Mi sono innamorata di Claudio e posso rivederlo sullo schermo ogni volta che lo desidero. Si mi è capitato di pensarci più di una volta. Sono una persona decisa e molto impegnativa, questo mi ha aiutato a capire cosa volessi (e cosa no) e ho fatto sempre il possibile per ottenerlo. Dalla sedia rossa c’è tutt’altra prospettiva, un’esperienza che non ho mai provato. In quel contesto ci sono tante persone che vengono per te. Per me sarebbe un’avventura nuova perchè io ho sempre conquistato, non sono mai stata conquistata. Uomini e Donne mi ha insegnato l’onestà, o meglio che l’onestà premia sempre. E mi ha dato la conferma che i sogni possono realizzarsi, se ci credi fino in fondo. La mia vita è cambiata, ma soprattutto perché mi sono messa in gioco, e ho capito qual era la vita che desideravo. Studio recitazione, viaggio, conosco tante persone. Il posto che mi é rimasto nel cuore è Dubai. Ho amato quella città per il conflitto tra modernità e cultura antichissima. Ho visto grattacieli, centri commerciali e vagoni della metro riservati solo alle donne. Tanti palazzi, ma mai un bicchiere di vino rosso o una birra, se non quella analcolica. Vorrei visitare tanti posti, tra questi l’America e la Thailandia, Il consiglio che posso dare è studiare, non avere paura e cogliere tutte le opportunità che la vita ti offre, rimanendo sempre se stessi ed evitando di omologarsi. Ho dieci miliardi di sogni, sono una grande sognatrice. Sicuramente uno di questi è lavorare come attrice in un film o una serie, mettendo in pratica quello che sto studiando. Racconto una cosa che non ho mai detto : quando Claudio mi scelse, io non capii nulla del suo lungo discorso tanta era la paura che l’epilogo fosse negativo. Ricordo la gioia e il sollievo di quando ci siamo baciati. Da quel momento siamo diventati una coppia. Due anni di convivenza sono difficili da raccontare, ma la cosa che ho più in mente è l’intensità con cui ci siamo amati. Eravamo sempre insieme, eravamo la forza l’uno dell’altra. Le cose più belle sono state le nostre “prime volte” :per me ogni cosa era la prima volta, perchè non avevo mai avuto un fidanzato. Ricordi i primi baci, i primi piatti cucinati a casa, le prime passeggiate mano nella mano. Erano le prime volte di tutto per me e per lui. lo e Claudio non ci sentiamo più se non per questioni burocratiche, dato che abbiamo vissuto sotto lo stesso tetto. Lui ha accettato la mia decisione, è più sereno, l’ho visto di recente quando sono stata nella casa dove vivevamo a prendere delle cose. Sta cercando di andare avanti, anche alla luce di nuovi cambiamenti che arriveranno nella sua vita, come un nuovo lavoro e una nuova casa. Ha avuto una nuova opportunità. lo invece sono a Napoli con la mia famiglia e pienamente concentrata sulla mia crescita, personale e professionale. Va sicuramente meglio rispetto a un paio di mesi fa. Non mi ha mai spaventata, anzi era una cosa che cercavo io: volevo un uomo più grande, penso (anzi, pensavo) che da una persona più grande potessi imparare di più. Se la differenza d’età è un bene o un male dipende dalle persone: noi l’abbiamo vissuta come una risorsa. I miei genitori mi hanno sempre sostenuta e lasciata libera di scegliere e vivere la mia vita come meglio credevo. Erano felici se mi vedevano felice. Hanno sempre agito per il bene della coppia, e in alcune situazioni si ponevano contro il mio volere, per il bene di noi due. Al momento mi stanno molto vicini, mi coccolano, sperano di vedermi presto serena. E si augurano che un domani trovi Ia persona giusta, quella che cerco…”

E voi cosa ne pensate delle parole di Ginevra? A voi i commenti.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici...

Leggi anche...


Commenti chiusi.