Cecilia Zagarrigo spiega perchè è scesa a corteggiare Carlo Pietropoli e racconta che…

domenica, 08/12/2019 10:00 da ludo_92 Inserisci un commento »

Dedichiamo questo articolo di oggi a Cecilia Zagarrigo, attuale corteggiatrice di Uomini e Donne del tronista Carlo Pietropoli.

Per l’ennesima volta, dopo la sua esperienza a Temptation Island Vip come tentatrice, ha deciso nuovamente di tornare a Uomini e Donne e finalmente trovare l’amore.

Appena ha visto Carlo, è rimasta molto colpita da lui e così si stanno conoscendo piano piano, esterna dopo esterna.

Intanto si racconta al magazine di Uomini e Donne.

Ecco le sue parole :

“…Ho tanta voglia di innamorarmi: nonostante sia arrivata a un punto della mia vita in cui ho un lavoro, mi stia per laureare, sia indipendente, vivo da sola, praticamente abbia tutto o quasi, mi rendo conto di non essere felice come vorrei. Sto bene, mi basto, ma avrei voglia di quell’amore travolgente che ormai da tempo non provo più. Ogni uomo che incontro mi fa capire quanta poca voglia di serietà ci sia in giro. Credendo molto in questo programma, che guardo da quando sono piccola, e soprattutto attraversando un periodo piatto a livello sentimentale, mi sono detta: “Perché non Carlo?! Qualcosa di vero, che mi faccia ricredere e cambi tutte le convinzioni che in questi anni mi sono creata sulla base del mio vissuto. Cerco quella persona che sappia andare oltre i muri che spesso tiro su per difesa, al di là della simpatia dietro cui si nascondono le mie fragilità. Desidero complicità. In qualche modo sì. Temptation è stata un’esperienza unica che ho vissuto a trecentosessanta gradi. Non ho mai pensato, partecipando, di mettermi in mezzo a una coppia né di rovinare niente e nessuno. Volevo mettermi in gioco in una situazione completamente nuova e complessa. Li ho conosciuto Stefano, che, al contrario di ciò che pensano molti, mi ha fatto riscoprire cosa voglia dire “amare”, che emozioni si provino stando lontani dalla propria compagna, quali siano le reali debolezze e insicurezze che un uomo tiene nascoste nella vita normale. Osservando lui, ho ritrovato una piccola parte di me: lui sempre allegro, simpatico, alla mano con tutti e tutte, ma che dentro di sé portava un sacco di fragilità che nella vita normale riusciva a colmare stando con Anna. Nel momento in cui si è ritrovato senza nessuno, ha riscoperto alcuni lati del suo carattere che teneva nascosti. A Temptation, quindi, ho capito cosa voglia dire “amare davvero” e ho capito anche cosa voglia dire “stare insieme solo per paura di rimanere soli”. Tornata a casa ho detto a tutti di aver riscoperto me stessa. Ho conosciuto lati di me che probabilmente non avevo mai tirato fuori. Ho pianto, qualcosa che raramente faccio in pubblico; ho capito chi e cosa mi mancasse realmente; ho riscoperto una Cecilia riflessiva, meno impulsiva e più razionale. Sono stata me stessa sempre, pur ridendo e scherzando. Ho sempre preferito mettere prima gli altri di me, ma in quel contesto, a dir la verità, ho pensato molto anche a me stessa. E posso dire di esserne uscita diversa, più forte. Sono passati quasi quattro anni dall’inizio del mio primo percorso. Sono cresciuta, ho accumulato più esperienze positive che negative. Oggi ho decisamente altre priorità rispetto al passato e mi reputo a tutti gli effetti una donna. Di sicuro sarò sempre quella simpatica, divertente, ma anche quella che se non le sta bene una cosa non le manda a dire. Mi aspetto, chiarezza, trasparenza e rispetto, elementi basilari nella mia vita. Poi le cose faranno il loro corso. Ho avuto delle frequentazioni, ma quasi nessuna ha lasciato il segno. Ribadisco: non vedo più serietà negli uomini; tanti non sanno neppure cosa vogliono e fanno tutto solo per ottenere alla fine il loro meschino piacere. Un anno e mezzo fa è arrivata al capolinea una relazione che andava avanti da quasi un anno con una persona che mi ha preso in giro dall’inizio alla fine. Ovviamente a mia insaputa. Questo ragazzo era fidanzato da sette anni con un’altra donna e, nonostante ciò, ha intrapreso una relazione parallela con me. Ho sofferto, ho perso fiducia non solo negli uomini ma proprio nell’essere umano. Ora tendo a non fidarmi mai completamente di nessuno, sto sempre in allerta e qualsiasi passo falso lo vedo come un inganno. Non sarei mai voluta arrivare a questo punto, ma è stata una sofferenza talmente grande che credo mi abbia cambiata totalmente. Se in questi anni avessi voluto conoscere qualcun altro avrei potuto farlo, ma non c’è stato nessuno per cui, per quello che cerco io, valesse la pena di ritornare nel programma e ricominciare un percorso che in qualche modo è pesante e difficile da gestire, soprattutto perché ti costringe a non vedere né sentire liberamente la persona che stai conoscendo. Quando ho guardato Carlo, ho ascoltato il suo video di presentazione e ho visto che aveva lo sguardo da simpatica canaglia, mi sono detta: “Ok è lui! Perché non provarci: potrebbe piacermi, confermare le sensazioni che ho avuto attraverso uno schermo oppure no”. Carlo ride, scherza, ma ha anche uno sguardo che nasconde tanto altro. Se le cose non sono difficili non mi piacciono, quindi eccomi qua! La prima cosa che ho detto è stata: “Oddio che ansia”. Non vivo con le telecamere in casa, se non quelle per i ladri, né con Maria che mi parla ogni giorno o con il pubblico tra le mie mura domestiche. Chiaramente quando torni in studio ti ritrovi davanti a tutto un contesto che ti lascia spiazzata e spaesata, però è sempre bello. E’ emozionante e ti fa salire tanta adrenalina. Mi auguro di essere felice, di poter mostrare la vera Cecilia: quella simpatica e sempre pronta a tutto ma anche quella con mille paranoie, insicurezze e tanto altro. Sono alla ricerca della felicità, quella vera, e chissà, spero di trovarla qui…”

E voi cosa ne pensate delle parole di Cecilia? A voi i commenti.

 

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici...

Leggi anche...


Per poter commentare questo post hai bisogno di un account.

     

oppure Registrati subito