Alessandro Graziani si racconta : “Giovanna Abate mi sarei potuto innamorare di te, ma…”

venerdì, 29/05/2020 13:42 da ludo_92 Inserisci un commento »

Dedichiamo questo articolo di oggi ad Alessandro Graziani, ormai ex corteggiatore di Uomini e Donne della tronista Giovanna Abate.

Nella puntata di Uomini e Donne andata in onda ieri, Alessandro dopo non essere stato portato in esterna da Giovanna, ha deciso di eliminarsi e lei ha acconsentito.

Ad oggi si racconta al magazine di Uomini e Donne.

Ecco le sue parole :

“…Sto ancora cercando di metabolizzare quello che è successo. Alterno momenti di dispiacere ad altri di malinconia. Per quanto mi fossi preparato psicologicamente ad un finale non positivo, la realtà è un po’ diversa. Quando Giovanna ha deciso di non portarmi in esterna, ho capito che mi ero fatto prendere troppo dall’entusiasmo, sperando dì recuperare le cose. Avrei dovuto riflettere di più, ma quando ci sono in gioco i sentimenti non è sempre facile dar retta alla ragione. Sinceramente no, ma sono convinto che, se non fosse scoppiata la pandemia, il percorso tra me e Giovanna sarebbe andato in modo molto diverso. Non so se avremmo avuto un lieto fine, ma sicuramente ci saremmo riusciti a conoscere con un’altra intensità. Mi ritengo una persona molto fisica: con il corpo riesco a trasmettere dei messaggi che con le parole non riescono ad arrivare in profondità. Non le nascondo che l’ultima volta che l’ho vista prima del lockdown, andando via dall’esterna e ascoltando le mie emozioni, ho pensato che sarebbe stata una persona di cui mi sarei potuto innamorare. All’inizio sono sceso dalle scale dello studio con tanti dubbi: i miei amici che l’avevano seguita come corteggiatrice mi avevano detto che una come lei non poteva avere un carattere compatibile con il mio. Ma io non mi sono voluto lasciare influenzare dalle impressioni degli altri e ho fatto bene. Conoscerla è stata una sorpresa. Tutte le volte che eravamo in esterna mi sembrava che con me cambiasse e mi piaceva vederla così. Il detto che gli opposti si attraggono è vero. Non è la prima volta che mi capita di interessarmi a una ragazza diversa da me, sicuramente testarda. Mi piacciono le persone con cui ci si può confrontare, che non hanno paura dello scontro. Giovanna è cosi: schietta, sincera, sicura di sé e coraggiosa. Non l’ho mai vista scegliere la strada più facile per paura delle critiche e lo ha dimostrato anche quando è venuta a rincorrere me e ha palesato il suo interesse per un altro corteggiatore. Sapeva che poteva essere un azzardo, ma se ne è presa tutte le responsabilità. Ha la sua verità, senza ipocrisie, e questo mi piace. Il rapporto che c’è tra lei e Sammy è qualcosa che non amo: tutte quelle discussioni, quel pungersi continuamente. Non credo che Giovanna abbia bisogno di qualcuno che butti benzina sul fuoco, ma di un uomo che sappia essere più controllato. Lei non ti lascia mai l’ultima parola, ma il tempo è poco e non credo valga la pena impuntarsi su questo. Non sono riuscito a togliermi dalla testa le parole che ha scritto lei per Sammy. L’ho vista dare importanza a una persona più presa a essere orgogliosa e a far passare all’esterno quello che, secondo lui, potevano essere state le mancanze di Giovanna piuttosto che andare oltre. Non conosco la sua verità, ma è una persona che mi lascia tanti dubbi. Credo che fino in fondo non sia riuscito ancora a capirlo neanche lei. Il suo atteggiamento la maggior parte delle volte mi ha fatto pensare che fosse più interessato a fare show che a Giovanna. La reazione alla lettera che ha ricevuto non l’ho ancora capita. Non ho nulla contro Sammy, sia chiaro, ma ha un modo di fare che non va d’accordo con il mio: si pone in modo provocatorio. Ma soprattutto è teatrale. Non è mai riuscito a restare in silenzio quando parlavo, lasciandomi esprimere un concetto. E per uno che entrava in puntata sempre emozionato, avere qualcuno che ti cinguetta dietro per distrarti non è ideale. Ero diventato intollerante a questo modo di fare infantile. A oggi, però, credo sarà lui la scelta e mi auguro le risponda di sì. Davide Basolo si è giocato le sue carte nel migliore dei modi. Ha aspettato i nostri passi falsi per presentarsi luccicante come non mai. Il loro è stato un percorso strano, difficile da decifrare. Nessuno mi toglie dalla testa che se avesse voluto si sarebbe potuto presentare molti mesi fa. Quando si è tolto la maschera, non ho visto Giovanna emozionarsi come all’inizio e, da ciò che sento, continuo a credere la potrebbe avere la meglio Sammy. Si è giocato le sue carte nel migliore dei modi. Ha aspettato i nostri passi falsi per presentarsi luccicante come non mai. Il loro è stato un percorso strano, difficile da decifrare. Non ho rimpianti. Anzi, se avessi potuto, avrei scelto di corteggiare Giovanna da prima, senza aspettare di chiarirmi i dubbi, ma con il senno di poi penso che anche questo facesse parte del mio percorso interiore. Sono entrato nel programma per cercare veramente l’amore, perché è quello che mi suggerivano le mie sensazioni da un anno a questa parte. Era giusto che mi mettessi in gioco per ciò a cui tengo. Credo che se lei ricevesse un no dovrebbe essere lei venire a cercare me. E’ stata lei a dubitare di noi, non io. Era da tempo che cercano qualcuno al mio fianco e Giovanna mi ha fatto pensare di averlo trovato. Dipende da come andranno le cose: non voglio essere nè un ripiego nè la via più facile. Sicuramente non la cercherei, ma non le chiuderei neanche mai la porta in faccia per un confronto. Come ho già detto in altre occasioni, sono convinto di non essere stato io il motivo del loro allontanamento. Non so bene perché si siano lasciati; Serena Enardu non ho mai più voluto cercarla da gennaio. Non sento più questa faccenda come mia, al punto tale che preferisco evitare qualunque contatto che generi fraintendimenti. Mi dispiace che Pago abbia sofferto per quello che ha subito, ma non credo di far più parte dei loro problemi. Di quelli veri, che ti scatenano delle emozioni forti. Non sarei mai in grado di gestire un rapporto senza crederci per davvero, ho bisogno di dar il mio cento per cento. Se oggi riuscissi a trovare qualcosa di simile mi reputerei già un ragazzo molto fortunato…”

E voi cosa ne pensate delle parole di Alessandro? A voi i commenti.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici...

Leggi anche...


Per poter commentare questo post hai bisogno di un account.

     

oppure Registrati subito