L’Alchimista rivela che rapporto c’è tra lui e Giovanna Abate e dichiara cosa ne pensa di Sammy Hassan e Alessandro Graziani

venerdì, 22/05/2020 13:30 da ludo_92 Inserisci un commento »

In questo articolo di oggi il protagonista principale è l’Alchimista, il corteggiatore segreto di Giovanna Abate, attuale tronista di Uomini e Donne.

Per il momento, ha deciso ancora di non rivelare del tutto la sua identità ma speriamo tutti di vederlo presto perchè il tutto inizia un pò a stufare. Secondo voi chi sarà?

Intanto si racconta al magazine di Uomini e Donne.

Ecco le sue parole :

“…Giovanna aveva attirato la mia attenzione già nel percorso come corteggiatrice, quindi quando si è presentata l’opportunità di corteggiarla attraverso il nuovo format ho subito pensato che fosse un segno del destino. Da sempre riesco a esprimermi meglio scrivendo e, soprattutto in una fase inizia|e della conoscenza, trovo che la scrittura riesca a trasmettere in modo molto più reale e chiaro chi sono rispetto a quello che può lasciar trasparire il mio lato estetico. Tutto questo ha reso facile e molto naturale l’evolversi delle conversazioni e del percorso via chat con Giovanna. Sì, avevo già fatto presente alla redazione la mia intenzione di scendere per lei, perché oltre a essere rimasto colpito dal suo lato estetico, avevo notato una profondità e un’intelligenza notevoli. Volevo incontrarla per andare più a fondo e scoprire questa sua parte non del tutto espressa. Per quanto riguarda me, mi piace la definizione ”fantasioso” perché sorprendere una donna è una cosa che amo fare. Non voglio svelare troppi dettagli del mio carattere: li scoprirete attraverso Giovanna, se ce ne sarà modo. Confesso, però, che ritengo l’amore prima di tutto passione e affinità mentale: è fondamentale che io sia attratto dal cervello della donna che ho al mio fianco, che abbia stima delle sue idee e del suo modo di pensare. Mente e corpo si intrecciano indissolubilmente nella mia ricetta dell’amore perfetto, insieme ai valori del rispetto e della fedeltà. Credo e spero sia stata positiva, ma non voglio fantasticare troppo. Preferisco lasciarmi sorprendere positivamente o negativamente quando tutta la maschera crollerà giù. Non ho mai temuto quel momento: non ho paura di mostrare il mio viso e chi sono. La maschera nasce per dare importanza al contenuto e non al contenitore; se fossi stato a volto scoperto, tutto quello che ho detto o fatto avrebbe avuto un effetto e un impatto diverso. Sono concentrato su quello che pensa Giovanna: è tutto ciò che conta. La reazione del pubblico sarà una diretta conseguenza, ma è a margine. In cuor mio mi sento a posto con me stesso; sono una persona vera che si è mostrata per ciò che è in ogni cosa fatta o detta. Che io possa piacere o meno, comunque ne uscirò per quello che sono realmente. Ritengo che Giovanna si sia dimostrata una ragazza molto intelligente e sensibile e che abbia colto davvero il senso di tutto questo percorso così particolare. Le emozioni e le sensazioni che ho condiviso con lei sono vere. È naturale che io abbia paura che il distanziamento obbligatorio dovuto a questa situazione drammatica che stiamo vivendo possa essere a un certo punto un limite. Come è ovvio, anche per me tutto questo è una prima volta: non mi sono mai trovato in una situazione simile, conoscere una persona senza poterla toccare o abbracciare. Io e Sammy Hassan siamo due persone anagraficamente e caratterialmente molto diverse : ci dividono anche percorso di vita distanti. Non mi sono concentrato molto su di lui ; mi interessa parlarne solo in relazione a Giovanna e a quello che lei può fare o pensare di noi due. Mi preoccupo chiaramente del mio percorso e di lei, cercando di evitare giudizi sugli altri. Non sono qui per sfidare nessuno, ma per farmi conoscere da Giovanna e se le cose dovessero andare per il meglio, uscire insieme perchè per lei sono quello giusto, non il “migliore” o il “meno peggio”. Penso che Alessandro Graziani abbia avuto un cambio di atteggiamento strategico nei confronti di Giovanna e lo abbia fatto in modo forzato e poco naturale. A questa domanda fatico a rispondere razionalmente: non è qualcosa che si può spiegare, ma è una questione di sensazioni. Ho sempre detto che per me o brucia o gela, e nel tempo passato con Giovanna sì è creato qualcosa che parte dal modo e dall’intensità con cui ci guardiamo, snodandosi attraverso la mimica del corpo. C’è una forte attrazione e una chimica speciale. Questo è quello che ho percepito e visto crescere di settimana in settimana. Penso che anche lei abbia provato delle sensazioni simili e, al di là di giusto o sbagliato, credo potremmo essere qualcosa di bello fuori da tutto questo. Non sono mai stato un single cronico: ho avuto le mie esperienze e difficilmente sono riuscito a essere superficiale nell’approccio con le donne. Alle spalle ho delle storie importanti e da queste ho imparato molto. Sicuramente ho sviluppato con il tempo molte più difficoltà ad avere relazioni durature e stabilì perché pretendo molto e ho un carattere non sempre facile. Ho stima di quello che ho dentro di me e che non appare, quindi per far uscire questa parte una donna deve saper entrare attraverso Io scudo difensivo che metto davanti a me. Sì è creata una sintonia, dal mio punto di vista, molto particolare e forte. Ci scambiano molte emozioni semplicemente guardandoci negli occhi. Non era assolutamente facile o scontato arrivare a questo punto partendo da una chat: credo che la forza delle sensazioni abbia colmato, almeno fin qui, la distanza tra i due corpi. Sì, posso smentirlo una volta per tutte, non sono Angelo, il suo ex corteggiatore…”

E voi cosa ne pensate? A voi i commenti.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici...

Leggi anche...


Per poter commentare questo post hai bisogno di un account.

     

oppure Registrati subito