Sammy Hassan, a pochi giorni dalla scelta, racconta : “Giovanna Abate mi piace tanto, però sento di non riuscire a trovare I’incastro per…”

venerdì, 29/05/2020 13:28 da ludo_92 Inserisci un commento »

Ormai mancano pochissimi giorni e finalmente Giovanna Abate, tronista di Uomini e Donne, farà la sua scelta.

Alla fine del suo percorso sono arrivati due ragazzi molto differenti caratterialmente. Sammy Hassan è un ragazzo con un bel caratterino e sempre con la battuta pronta e poi c’è Davide Basolo che invece è il classico ragazzo perfetto che non sbaglia una mossa. Chi sceglierà secondo voi?

Intanto Sammy si racconta al magazine di Uomini e Donne.

Ecco le sue parole :

“…È naturale che all’inizio di una conoscenza si debbano prendere le misure del rapporto con l‘altra persona e questo porti spesso a discussioni. Fanno parte del percorso, soprattutto in un programma dove la donna che ti piace esce anche con altri. Se da una parte questa dinamiche ci permettono di mostrare meglio alcuni lati del nostro carattere e di prendere consapevolezza di chi abbiamo di fronte, dall’altra ci portano via del tempo prezioso che potremmo vivere un po’ più serenamente. Nella vita di tutti i giorni sono una persona al leggera, spensierata, ma che non si tira mai indietro dalle discussioni. Eppure oggi mi manca un po’ di quella leggerezza iniziale tra me e Giovanna. Sono diviso a metà: mi piace tanto e penso che questo sia reciproco, però sento di non riuscire a trovare I’incastro giusto per poter comunicare con lei in modo tranquillo e dare una svolta alla nostra conoscenza. Ogni passo in avanti, ne facciamo due indietro. È uno di quei rapporti passionali dove le discussioni fanno parte di un meccanismo che, alla lunga, potrebbe non portare a nulla di buono. Credo che a volte sia troppo puntigliosa, che perda la leggerezza con il suo essere così testarda. Sì impunta e quando succede facciamo fatica a trovare un punto di incontro. Poi però ci sono i suoi tanti pregi: a parte il lato estetico che mi piace tanto, mi coinvolge la sua spontaneità, il suo essere passionale, schietta, ma soprattutto una ragazza semplice. La sento per tanti versi sulla mia stessa lunghezza d’onda. Mi dà l’impressione che nonostante la sua giovane età sia una donna che ha vissuto. Penso che Giovanna nella vita sia stata abituata ad avere la situazione sotto controllo. Il fatto di non riuscirci con me forse un pò la spaventa e la spinge a trattenersi su quello che realmente potrebbe provare. Ad oggi vorrei capire se è una persona che è in grado di rischiare o preferisce un porto sicuro. No comment se non dovessi essere io la scelta. Il prototipo del tronista dovrebbe essere quello di un bel ragazzo, con personalità, intelligente e simpatico, perciò se era un complimento ringrazio Davide Basolo, altrimenti penso che sia tutta invidia. Non lo conosco come persona, ma in merito alla sceneggiata della maschera che ha messo su, l’ho trovato astuto. Sicuramente tutto questo gli darà un bel po’ di visibilità. Assolutamente no, non lo temo. Credo sia giusto che sia andato via Alessandro Graziani. Nonostante io creda che al di fuori di questo contesto sia un bravo ragazzo, all’interno dello studio l’ho trovato poco coerente. Nel momento in cui tra me e Giovanna ci sono state delle difficoltà dovute alla lontananza e ai problemi che avevo avuto, dove le avevo fatto presente che il pensiero di noi due non era stato al centro di tutto, lui ne ha approfittato per dipingermi come il cattivo, millantando di averla sempre pensata così. Poi, rispondendo a Gianni, ha detto che di fronte alla scelta sarebbe stato un ‘no’. I conti si fanno alla fine, Alessandro sperava di fare una bella figura con Giovanna, ma si è dimostrato eccessivo nel dire di averla pensata sempre in modo totale. lo ho la consapevolezza di piacere a Giovanna, quindi potrei averlo pensato di essere la scelta. Il Covid-19 ha già cambiato la nostra conoscenza: probabilmente se non ci fosse stata questa pandemia le cose sarebbero andate in modo diverso, non avremmo subito un brusco allontanamento, costretti a non poterci né vedere né sentire per quasi sessanta giorni. Questa lontananza forzata, infatti, ci ha portato a guardarci da due punti di vista diversi e ha provocato il primo vero scontro, che non so se ci sarebbe mai stato in altre condizioni. Ha compromesso e sta mettendo a dura prova tutto il nostro rapporto. Da una parte, però, c’è il lato positivo il bicchiere mezzo pieno perché penso che quello che abbiamo attraversato ci sta permettendo di conoscerci in modo più approfondito, viscerale. La forza di un’eventuale coppia si vede anche nei momenti di scontro. È nelle difficoltà che si scopre quanto si è solidi. Seppur litigando, la nostra conoscenza è riuscita a spostarsi a un livello più alto. E’ rimasto tutto fermo. Come in molti sanno, ero responsabile eventi di un’azienda, che in questa terribile crisi mi ha licenziato insieme ad altri dieci ragazzi, e in più lavoravo come vocalist. Stiamo parlando di due settori che sono tra quelli che hanno subito più danni da questa pandemia. Attualmente sono in disoccupazione e l’unica cosa che posso fare è aspettare che le attività riprendano per provare a cercare di nuovo lavoro. Non sto facendo grossi progetti perché non è ancora possibile, ma sono pronto a rimboccarmi le maniche come ho sempre fatto per cercare di ripartire. Ho sviluppato tante conoscenze nel settore in questi anni e proverò a bussare alla porta dei contatti che mi sono fatto. Subito non è proprio esatto. La felicità di mio figlio è al primo posto e voglio preservarlo da tutto ciò che c’è fuori: vorrei dargli equilibrio e stabilità. Non sono uno che fa entrare in casa chiunque e questo vale per qualsiasi donna che sarà al mio fianco. Sarò attento nel far conoscere la cosa più preziosa che ho. Ricorderò sicuramente i primi momenti, lo speed date quando ci siamo incontrati la prima volta, io le ho spostato la sedia e subito ho sentito che in un modo in un altro la nostra conoscenza sarebbe stata particolare. Ho percepito del feeling e una forte attrazione fisica. Con molta gioia ricordo il nostro primo appuntamento, ma anche il ballo in esterna o il compleanno di Giovanna, quando sono entrato a casa sua e la famiglia mi ha fatto sentire parte di un gruppo senza essere ospite. Prima del Covid-19 era tutto bello! Se dovessi scegliere un momento solo, però, sarebbe sicuramente la prima volta in cui l’ho vista.  Sono convinto che non mancheranno i colpi di scena. Mi aspetto di vivere, nel bene e nel male, delle emozioni fortissime. Il giorno della scelta è arrivato: immagino che in qualunque modo avverrà, difficilmente riuscirò a dimenticarlo in tutta la mia vita. Una bella scarica di adrenalina…”

E voi cosa ne pensate delle parole di Sammy? A voi i commenti.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici...

Leggi anche...


Per poter commentare questo post hai bisogno di un account.

     

oppure Registrati subito